Home MAIOLO Giuseppe

Autore: MAIOLO Giuseppe

Articolo
Resilienza, linfa vitale per andare avanti

Resilienza, linfa vitale per andare avanti

La “resilienza” è una parola comune, usatissima, a volte anche a sproposito. Non appartiene al linguaggio psicologico che però l’ha adottata, ma a quello della metallurgia. Un tempo si diceva “forza d’animo” e era associata alla volontà, mentre è tutt’altro. In fisica è la proprietà del materiale che resiste alle pressioni mentre in psicologia è...

Articolo
Resistere resistere resistere

Resistere resistere resistere

Resistere è una parola che porta con sé il concetto di “stare” e, con il rafforzativo “ri” allude alla forza che serve per opporsi, anche con ostinazione, a tutto ciò che può travolgere.È un avere argini capaci di farci reggere le esondazioni ma anche di canalizzare la massa di acqua che in certi momenti ci...

Articolo
Non si può morire di bullismo

Non si può morire di bullismo

Non è più tollerabile che si muoia di bullismo e cyberbullismo. Alessandro di Gragnano aveva 13 anni ed è l’ultima vittima di questo fenomeno devastante, di cui si parla tanto ma solo quando accadono le tragedie e si fa poco per prevenirlo. Se ne parla per una necessaria cronaca, per far conoscere gli elementi che...

Articolo
Insegnare. L’arte di lasciare segni

Insegnare. L’arte di lasciare segni

Insegnare, dice il vocabolario, è verbo transitivo che vien dal latino “insignare” e significa “imprimere segni”. Comprendi subito, allora, che non è solo trasmettere nozioni, né far acquisire le competenze del saper dire e del saper fare. Insegnare è lasciare tracce o impronte nella mente e nell’anima di chi cresce. Mestiere impegnativo, faticoso, spesso poco...

Articolo
Parole da salvare per vivere

Parole da salvare per vivere

Soffermarsi sulle funzioni delle parole, ci serve. Perché esse appartengono a noi, sono forme che ci abitano e ci descrivono, ponti con cui trasmettiamo il pensiero. Le parole “Hanno una superficie, una profondità, l’una visibile e l’altra invisibile che solo l’intuizione, la conoscenza emozionale, riesce a cogliere” dice lo psichiatra Eugenio Borgna, attento lettore dell’anima...

Articolo
Quel suicidio in carcere che ci obbliga a pensare

Quel suicidio in carcere che ci obbliga a pensare

“Se in carcere muore una ragazza di 27 anni, significa che tutto il sistema ha fallito. E io ho fallito, sicuramente…”. Sono le parole lapidarie del giudice di Sorveglianza Semeraro, all’indomani del suicidio a Verona di Donatella, una delle 50 vittime dall’inizio dell’anno ad oggi, che alcuni giorni fa si è tolta la vita in...

Articolo
Gratitudine. La capacità di amare

Gratitudine. La capacità di amare

La gratitudine è parola desueta. Ovvero in disuso. Ma soprattutto non si insegna e men che meno si educa alla gratitudine perché narcisismo e competitività nelle relazioni sembrano ripagare di più. Si dicono tanti “grazie” ipocriti in cui c’è poca o nulla partecipazione affettiva. Ha ragione Delphine de Vigan che nel suo libro Le gratitudini...