Home Flavia Depentori

Autore: Flavia Depentori

Articolo
Far vibrare le nostre corde per far cantare l’anima

Far vibrare le nostre corde per far cantare l’anima

“Tutti noi influiamo l’uno sull’altro. È un’unica, immane vibrazione che si irradia in ogni direzione. È meglio che incominciamo a costruire i nostri ponti, altrimenti i crepacci diventeranno così profondi che non riusciremo mai a scavalcarli” (Leo Buscaglia, Vivere, amare, capirsi, 1982).   Un ponte… per la precisione un ponticello. Non intendo parlare del ponte...

Articolo
Please, take care of me, Music!

Please, take care of me, Music!

Prenditi cura di me, Musica! E la musica lo fa, sempre, senza bisogno di chiederlo, lo fa con chi si mette nella predisposizione di accoglierla. Mette in azione il suo scandaglio, con chi la sa ascoltare. Scopre i nostri anfratti emotivi nascosti, facendo vibrare corde ammutolite e sommerse da strati e strati di corazza, costruita...

Articolo
Alberi e foreste. Un’orchestra che suona e racconta

Alberi e foreste. Un’orchestra che suona e racconta

Gli Alberi, che ricchezza! Osservarli, odorarli, ascoltarli, cercare di carpirne i segreti: siamo in grado di farlo, fermandoci di tanto in tanto? Eppure hanno tanto da insegnarci e da donarci.  Curiosando fra loro, ho appreso ad esempio che studi recenti hanno rilevato la presenza, sia nelle foreste che nei parchi, degli Alberi Madre. Sono i più...

Articolo
I colori della musica. Un’orchestra arlecchino suona dentro di noi

I colori della musica. Un’orchestra arlecchino suona dentro di noi

Siamo fatti di colore, un’orchestra di colori! Grigio, verde, rosso, rosa, azzurro, arancio, come anche nero, il colore che li assorbe tutti ingoiandoseli come un cosmico buco nero. A ogni colore un compito da svolgere dentro di noi,all’azzurro la trasparenza e la leggerezza; all’arancio l’energia e il buonumore;al rosso l’istinto, passione o rabbia che sia, al giallo le risate, la...

Articolo
La musica corre sui fili

La musica corre sui fili

Oggi in cielo ho letto melodie… antiche. Sì, antiche, perchè forse non tutti sanno che il rigo musicale non sempre ha avuto cinque righe come lo conosciamo oggi. Prima dell’800 (non il 1800, ma proprio l’800, cioè 1200 anni fa) la musica e le note non esistevano come concetto scritto e le melodie si tramandavano...